• Home
  • Autore: Centro Studi Ad Maiora

Autore: Centro Studi Ad Maiora

Wanderlust….ohne Ende

Quella della Wanderlust è una sindrome fuori dal comune che spinge chi ne è affetto a viaggiare di continuo, a nutrirsi di documentari e guide, a trasformarsi in perfetti organizzatori di itinerari e sempre nuove avventure.

L’etimologia di questa parola tedesca deriva da wandern (escursione, viaggio, gita) e Lust (desiderio, brama). Dalla loro unione nasce un termine che equivale in italiano a “desiderio di viaggiare”, che va ben al di là della semplice voglia di andare in vacanza: è una spinta interiore che nasce da un bisogno profondo di conoscere nuovi angoli del mondo e altre culture.

Read More

Viaggiare con la fantasia

Il viaggio è una dimensione che mi corrisponde, mi arricchisce e dà libero sfogo alla creatività.

Quando viaggio mi sento bene, raramente mi abbatto davanti alle difficoltà, ma, al contrario mi ingegno per trovare soluzioni e per vedere gli aspetti positivi, anche davanti a qualche piccolo … o grande inconveniente.

Tra questi, il perdere il treno a Berlino che mi riportava in Italia dopo mesi di permanenza perché stavo salutando gli amici, al perdermi nelle strade di Siviglia a poche ore prima della partenza rischiando di non arrivare in aeroporto, al tornare a casa da sola di notte dopo aver lavorato al ristorante a Londra morendo di paura, non potendo prendere il taxi per mancanza di soldi…. Questo è solo un assaggio, ci sarebbero tante altre avventure!

Read More

Discover how fun learning can be….

Con questa semplice frase si conclude uno dei video musicali che ho utilizzato durante una lezione a distanza con un gruppo di ragazzi della scuola primaria.

Il messaggio è chiaro e diretto e non lascia spazio a incertezze: imparare è divertente.
Non serve una formula magica per tramutare libri, dispense, schemi ed esercizi in qualcosa di accattivante e stimolante. Basta davvero poco…io sostengo che basta lasciarsi andare, slegarsi dall’idea che lo studio sia la somma di una scrivania, una sedia, un libro o un monitor e tanto silenzio. L’apprendimento può passare anche attraverso il canale del gioco, dello sperimentare nuovi metodi, del percorrere nuove strade, magari inconsuete ma efficaci.

Read More

Play, have fun and learn!

Learning a language can sometimes be seen as a boring, grammar-based activity we tend to set aside during specific “study” moments. There is a myriad of ways to enhance language learning, and for that reason I’m not going to try to name as much as I can but focus on one fun way of spending our leisure time practicing a language.

Read More

Pen Friends Reloaded

Ricordo con tenerezza quando l’idea del cosiddetto “Pen Friend” era assolutamente innovativa: già quand’ero in prima media la mia insegnante di inglese cercava di stimolarci nella produzione scritta utilizzando l’escamotage della lettera all’amico o all’amica stranieri, con i quali si comunicava tassativamente in inglese chiaramente, con l’obiettivo di esercitare strutture ed espressioni di fresco spiegate in classe.

Read More