• Home
  • Discover how fun learning can be….

Discover how fun learning can be….

Discover how fun learning can be….

Con questa semplice frase si conclude uno dei video musicali che ho utilizzato durante una lezione a distanza con un gruppo di ragazzi della scuola primaria.

Il messaggio è chiaro e diretto e non lascia spazio a incertezze: imparare è divertente.

Non serve una formula magica per tramutare libri, dispense, schemi ed esercizi in qualcosa di accattivante e stimolante. Basta davvero poco…io sostengo che basta lasciarsi andare, slegarsi dall’idea che lo studio sia la somma di una scrivania, una sedia, un libro o un monitor e tanto silenzio. L’apprendimento può passare anche attraverso il canale del gioco, dello sperimentare nuovi metodi, del percorrere nuove strade, magari inconsuete ma efficaci.

Nel lungo periodo di lockdown in cui ci siamo visti catapultati in una nuova e sconosciuta dimensione di vita quotidiana ci siamo resi conto che la didattica, a qualsiasi livello e grado, è un mondo con infinite sfumature e che può essere modellata e cucita addosso a ciascun studente in base alle sue esigenze e capacità.

Per intrattenere i bambini imparando si possono fare tantissimi giochi in inglese, utilizzando semplici frasi da ripetere. Può sembrare banale, ma giocare a Strega comanda color (Witch color commands) trasforma l’apprendimento dei colori in un momento di svago e movimento. In pochissimi minuti sono i bambini a chiedere di ribaltare i ruoli e a condurre il gioco dando istruzioni ai propri compagni con estrema disinvoltura.

La creatività e la manualità secondo me calzano a pennello all’insegnamento di una lingua straniera: si possono fare tantissime attività utilizzando vocaboli in lingua per descrivere materiali, azioni da svolgere, incoraggiare, fare semplici domande e proposte…in a una lezione a distanza con alcuni bambini ci siamo cimentati nella preparazione dei pancakes: siamo partiti dagli ingredienti e dagli attrezzi necessari per arrivare allo svolgimento step by step della ricetta. E’ un’attività dinamica, interattiva e stimolante per i ragazzi che agiscono direttamente e acquisiscono nuovi termini giocando.

La musica e i video o spezzoni di film e cartoni animati in lingua originale sono estremamente utili e piacevoli per imparare o creare attività didattiche da poter fare comodamente seduti sul divano di casa….ma la forma che ritengo più congeniale a rendere l’apprendimento giocoso è la teatralità.

Non parlo di inscenare grandi opere, non siamo (almeno io) attori professionisti, ma semplicemente di interpretare un personaggio o una scena. Prendiamo un breve racconto e proviamo a leggerlo dando intonazione e carattere ai vari personaggi. Funziona con le storie per bambini ma anche con racconti “da grandi”. Pensiamo solo al fatto di simulare scene di vita quotidiana in inglese: una cena al ristorante, un pomeriggio di shopping per negozi, un tour virtuale in una città in cui ci divertiamo a chiedere indicazioni con una mappa disegnata sul primo pezzo di carta che ci capita tra le mani.

Basta poco per allenarsi con una lingua straniera. Basta mettersi in gioco e aver voglia di giocare. Piccoli e grandi. Have fun!

Monica di Paolo, insegnante di Inglese e tedesco. Collabora con Centro Studi Ad Maiora