• Home
  • Punti di vista: British English o American English?

Punti di vista: British English o American English?

Punti di vista: British English o American English?

Quando si intraprende lo studio di una lingua straniera si tende a chiedere se l’insegnante è British oppure che si vuole imparare l’inglese britannico. Abbiamo veramente bisogno di imparare il British English nonostante siamo completamente bombardati da cultura pop americana nella forma di serie TV, film e musica?

Ebbene sì, non sempre ma, nella maggior parte delle volte, risiedendo in paesi europei, abbiamo bisogno d’imparare la lingua parlata dai nostri vicini. Non solo per una questione di comprensione diretta anche perché molti, la maggior parte, degli esami o certificazioni sono creati da enti o università britanniche. Per questo motivo le differenze grammaticali, semantiche, ortografiche o di pronuncia della lingua verranno corrette secondo le regole della variazione britannica.

Non solo vale per sostenere un esame, vale anche per l’applicazione ad un’università o per l’uso professionale della lingua.

La maggior parte dei paesi di lingua inglese parlano ed usano la variante British, essendo stati vecchie colonie, quindi l’American English lo lascerei nel caso specifico di dover andare a vivere, studiare o lavorare in un paese del Nord America.

Qualunque sia la scelta, stick to one type!

Alejandra Gimenez

Anche se spesso chi studia una lingua straniera richiede che l’insegnante sia British English è davvero fondamentale che lo sia? Ho sempre pensato di si, avendo avuto come riferimento l’inglese britannico da parte di tutti i miei docenti. Inoltre, l’Inghilterra è a due passi da noi, ma qualcosa è cambiato nel momento in cui sono stata negli States per tre mesi e all’inizio mi sono resa conto che non capivo una sola parola quando parlavano alcune persone!

Se per forma mentis mi sento molto vicina agli inglesi per la loro concreta semplicità, devo ammettere che sul lavoro spesso viene richiesto l’American English.

Gli esami con una maggiore tradizione storica sono britannici, lo ammetto, ma ci sono test, come il TOEFL che nascono e si sviluppano negli Stati Uniti. Le università britanniche sono famose è vero, ma università come Harvard, Barkley e Yale non sono certo da meno!

Inoltre, ritengo importante conoscere la grammatica inglese, British English, cosi chiara, lineare – non sempre a dire il vero! – e precisa come mi è stata insegnata e come adoro insegnare, ma solo come strumento per esprimersi in modo corretto perché quando comunichiamo è più importante essere in grado di farsi capire che fare qualche errore, in particolare, poi, se si tratta di lavoro. Ed è questo il punto chiave, L’American English ti apre tutte le porte se l’inglese ti occorre per lavoro ed è anche per questo che i nostri schermi sono inondati da movie americani e ascoltiamo tanta musica d’oltreoceano che, tra l’altro, sono ottimi strumenti didattici… perché l’economia è in mano agli Stati Uniti, quindi qual è il modo migliore per essere cosi semplicemente concreti se non imparare l’American English?

Per concludere, concordo con la collega, choose one and stick to it!

Maria Tagliaferri

Maria Tagliaferri, titolare insieme a Conetta Donvito di Centro Studi Ad Maiora.

Crede che l’apprendimento di una lingua passi attraverso l’esperienza sensoriale.

Alejandra Gimenez, docente di inglese e spagnolo. Collabora con Centro Studi Ad Maiora.

Argentina, bilingue ispano-inglese, appassionata di lingue e culture.

NUOVA SEDEViale Duca degli Abruzzi, 163

CAMBIO SEDE

dal 01/01/2021 nuova sede:

Viale Duca degli Abruzzi, 163
25124 Brescia Italia

I nostri dati restano invariati.
 

TEMPORANEAMENTE CONTATTARE
IL NUMERO:  328 8962 319