• Home
  • Una lingua è per l’anima

Una lingua è per l’anima

Una lingua è per l’anima

Il primo incontro con un’altra cultura è per me indimenticabile. Voglio perciò raccontarvi della mia prima volta in Germania, ad Amburgo o Hamburg, in cui ho alloggiato presso una giovane coppia mentre frequentavo un corso intensivo di tedesco, con l’intenzione di recuperare in fretta ciò che i miei compagni di università avevano già appreso al liceo linguistico.

Vi svelo subito il segreto del successo di tali corsi: tutto quello che offrono al di fuori del corso! Il modo migliore per fare progressi velocemente è stato divertirmi insieme ai miei nuovi amici Hamburger (ovvero cittadini di Amburgo, a scanso di equivoci).

Nonostante al mattino il corso cominciasse alle 8, è capitato spesso che alle 4 io fossi ancora in qualche locale della Hamburger Berg o sul portapacchi della bici di un amico, diretta al fiume Elbe. Per questo motivo, mentre sceglievo gli ultimi souvenir da portare in Italia, la mia Gastmutter ha indicato una tovaglietta per la colazione dicendomi, “Schau, das ist für dich!”, “Guarda, questa è per te!”. Aveva la scritta “Wer spät zu Bett geht und früh heraus muss, weiß, woher das Wort Morgengrauen kommt”, ovvero “Chi va a letto tardi e deve alzarsi presto, sa da dove viene la parola Morgengrauen”. Das Morgengrauen è l’alba, ma, curiosamente, può dividersi nelle parole der Morgen (il mattino) e das Grauen (il terrore) e perciò essere interpretato come “terrore del mattino”! Naturalmente, ho comprato la tovaglietta e la uso tuttora, pur avendo cambiato un poco le mie abitudini da nottambula.

Nonostante le poche ore di sonno, ad Amburgo ho fatto i miei primi sogni in tedesco, festeggiati poi dalla mia Gastmutter, che gioiva con me dei progressi di ogni giorno e del mio acquisire pian piano das Gefühl für die Sprache, quel sentire propria una lingua, tanto da usarla nei pensieri e ritrovarla, appunto, nei sogni.

Per me, significa che arriva il momento in cui una nuova lingua smette di essere solo conoscenza accademica o scolastica, ma diventa un arricchimento alla propria persona, al proprio comunicare con gli altri, al proprio pensare e al proprio stare nel mondo. Per questo credo fortemente nel proverbio che dice, “Mit jeder neu gelernten Sprache erwirbst du eine neue Seele”, “Con ogni nuova lingua che impari acquisisci una nuova anima”.

Vanessa Verzelletti, insegnante di tedesco. Collabora con Centro Studi Ad Maiora